15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://eclectic-chick.it 300

Storie di scatoloni e di multipotenzialità

Sto svuotando piano piano, tutti gli scatoloni del trasloco. La situazione qui, è al quanto caotica e non ti nego che non mi fa sentire bene.

Non è solo un discorso legato al “mettere a posto”, vorrei focalizzarmi sul contenuto.

Mi sono stupita da sola di quante cose ho accumulato nel tempo. Non nego che, da multipotenziale, forse ho la tendenza ad accumulare, una quantità di cose, più del dovuto.

Sorprendente è anche la diversità di queste. Basta guardare i libri: gialli e romanzi, di design, di marketing, di storia, di calligrafia, di blogging, di crescita personale..un mondo di manuali!

Ma lasciando stare i libri, passiamo alle ingombranti scatole! 

Ho trovato una intera cartoleria dentro ad “una”. Hai presente quel tipo di tape/glitter/carta da lettere/qualsiasicosa? C’E’. La domanda che poi mi sono fatta è: ma perché?!

La voglia di prendere e bruciare tutto, è stata fortissima. Ma poi ho capito che quelle scatole e  quei libri mi stavano raccontando tutti i passetti che ho fatto e che mi hanno fatta arrivare a oggi.

  • Questo mi ha fatto rendere conto quanto sono eclettica, o multipotenziale.
  • Quanto sono curiosa e con moltissima voglia di imparare a fare cose belle, con le mie mani.
  • Mi ha fatto capire quanto sia coraggiosa a intraprendere progetti differenti e pretendere da questi.
  • Quanti progetti posso fare,
  • Quanto mi piace creare, ma anche quanto mi piace studiare.

Non è un inno a me stessa.

Ti scrivo queste cose perché so che a volte si da per scontato il percorso fatto. E ci si sente anche un po’ col culo per terra. 

Le persone potrebbero vedere poca costanza, idee confuse, troppi interessi.

Io vedo invece forza, intelligenza, voglia di mettersi in gioco, curiosità, inspirazione.

E’ durato tutto un battito di ciglia? Che problema c’è? Evidentemente hai appreso in modo più veloce quello che ti serviva. Se pensi poi, che non ci farai più niente con quello che hai creato/imparato, ti sbagli cara mia!

Il nostro cervello è come uno zainetto. Tutto rimane li. E tutto muta forma! Vuoi un esempio? Per anni ho dato un’aiuto a una persona a fare anelli di perline in quanto il ricavato andava in beneficenza. Ci lavoravo duro, mi piaceva molto ed era per una buona causa. Hai presente quante perline avrò infilato su quel filo? Penso milioni. 

Bene, cosa mi ha insegnato? A stare lì e fare. A lavorare sodo, a farmi un mazzo tanto che alla fine vedevo triplo, ma non aveva importanza. A far si che le persone si fidassero di me e del mio lavoro.

Tutto quello che facciamo ci insegna qualcosa d’altro. Al di la della competenza, impariamo molte soft skills correlate. 

In quanto multipotenziali abbiamo la fortuna di fare X volte in più quello che gli specialisti fanno in un’intera vita. Non ti rendi conto che potenzialità e che meraviglia?

Pensi ancora di essere una inconcludente che tende al fallimento?

E per riprendere la mia domanda dell’inizio “ma perché?”, la risposta è una sola: perché si. Perché ho imparato un sacco di cose, perché ho provato, perché mi sono divertita, perché ho conosciuto persone, perché ho fatto del bene a me stessa e anche agli altri.

La prossima volta che non saprai da dove partire, apri gli scatoloni. Lo so che magari non stai traslocando, ma immagino che la scatola/armadio degli ORRORI l’abbiamo tutti. Cerca, scava!

Se ti è piaciuto questo articolo, ti invito a condividerlo, magari può servire anche ad altri!

E tu cosa hai trovato dentro le tue scatole?

Un abbraccio,

Carlotta

PREVIOUS POST
Cambiare mind-set: condividere le tue idee.
NEXT POST
Book Lover: libri multipotenziali per le vacanze!

3 Comments

  • 15 luglio 2018 AT 10:19
    Alessia Pellegrini

    Carlotta, non so se da là riesci a sentirlo, ma qui dalla mia piccola provincia toscana è partito per te un applauso grande grande! 😀
    Riesci sempre a esprimere benissimo quello che sento anche io. Sono un’accumulatrice di cose, le più varie, e questo caos a volte mi destabilizza un po’. Però per me sono anche fonte di continui spunti e una casa spoglia mi crea malessere, senso di vuoto.
    Ho bisogno di vedere un ambiente che rispecchi i miei interessi e mi dia stimoli variegati. E anche io per un po’ ho fatto bracciali e bijoux, sai? 😀
    E anche disegni/fumetti su commissione. Quindi matite e colori non possono mancare, dovessi anche solo usarli una volta l’anno.
    Ma quando si verifica quella congiunzione astrale particolare tra mente e mondo esterno, ecco che tutto lo scatolone serve, cianfrusaglie incluse! 😉

    REPLY
  • 25 luglio 2018 AT 11:44
    Debby

    Grazie Carlotta, mi hai dato uno spunto su cui riflettere.
    Sono reduce da un trasloco fatto a Novembre, ancora scatole da sistemare che non ho voglia di aprire. Forse ciò è indice del grande cambiamento interiore avvenuto in me in questi mesi. Che mi porta lontana da ciò che sono stata finora. Guardare quelle scatole attraverso le tue parole mi ha illuminata. Bellissimo articolo 🙏

    REPLY
    • 28 luglio 2018 AT 15:47
      CarlottaZaina

      Ciao Debby! Mi fanno piacere le tue parole, grazie! Ogni tanto serve qualcosa di “ingombrante” per guardare dentro di noi, no? un abbraccio”

      REPLY

Leave a Reply