15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://eclectic-chick.it 300

Come superare i blocchi in 4 step.

Questo post, lo scrivo sia per te che per me. 

Ho passato un momento un po’ difficile, ti ho raccontato sul gruppo Multipotenziale Italia del trasloco, ma, devo essere sincera, quello era solo una parte. 

Ognuno di noi ha i suoi talloni d’Achille, e quindi, pure io. 

Per una serie di eventi, non sono stata capace di scrollarmi di dosso questa sorta di ombra. Non entro nel dettaglio, che non ha senso, ma quello che voglio che passi, è che ci sono situazioni che ti si incollano addosso, ti succhiano la linfa vitale e non ti mollano.

Detta in parole povere: sono veri e propri BLOCCHI.

Questi blocchi mi hanno fossilizzato a livello di freschezza mentale, di serenità e, anche fisicamente, non ho scritto nulla. E più la situazione continuava a tornarmi in mente, più mi arrabbiavo, mi sentivo spogliata delle mie certezze, triste, piena di dolore. Continuavo a pensarci. Insomma rimuginavo di continuo. E mi sono paralizzata.

Quando sento che i miei valori stanno per essere minati, la parte più razionale di me si pone di traverso e inizia ad analizzare il tutto. Ha davvero senso fermarsi? Ti puoi davvero permettere di farti attaccare in questo modo? Questo blocco è positivo? Ovviamente NO.

Quindi, mi sono lanciata. Quando vedo che non c’è verso, io salto. Salto al di fuori della mia zona di comfort e mi faccio pressione affinché io torni a FARE. Perché il punto sta proprio qui. Quando noi iniziamo a fossilizzarci e a rinchiuderci nella nostra testa con il nostro pensiero, ci fermiamo. Ho capito che pensare è il contrario di fare.

E tu mi dirai:” si va beh, come fai a fare le cose senza pensare? Cioè non pensi quello che fai?!”. Non è così. Come esseri umani, ma soprattutto come multipotenziali, abbiamo tantissimi livelli di pensiero. Quello che ci dobbiamo mettere nella zucca è che ne serve solo uno. No more. 

Ho capito che bloccarsi è normale, è naturale. Non per questo però bisogna soccombere, e come per ogni cosa, c’è una cura. Facile? No.

In sostanza ecco i 4 step che funzionano contro ogni blocco:

1) Capisci cosa ti blocca.

Ammettere e prendere coscienza di qual è la situazione che ci blocca è difficile, ma è fondamentale. Scava! Farà male? Probabilmente si. Ma è importante individuarlo, se vuoi cominciare a uscire da questa ombra ingombrante che ti si è seduta sul cuore.

2) Smettila di pensare.

Smettila di far convergere il tuo pensiero in ogni direzione possibile, ma concentrati su una cosa per volta. Dimenticati il multitasking, che è il male! Hai bisogno di ricominciare, lentamente. Vedila come se ti fossi lesionata una parte del corpo. Non potrai tornare a correre immediatamente se ti sei rotta un piede no? Hai bisogno di ricominciare a fare un passo alla volta. Essere presenti con la testa è la cura.

3) Inizia a fare.

Stare nella bambagia e lamentarsi perché non ne usciamo o perché non otteniamo i risultati sperati spesso significa che non facciamo. E non è che la maratona la devi fare tutta in una volta, come dicevo prima, vale anche qui. Un passo per volta. Ma l’importante è che ogni giorno si guadagni un centimetro, alla fine dell’anno avrai superato 365 centimetri!

4) Vogliati bene.

Perdonati se ti sei bloccata. Non sei una macchina. Perdona le tue insicurezze e il fatto che ti sei piegata. L’importante è non spezzarsi. Ricordati che sei unica nel tuo modo e che nessuno può rifarti correre se tu per prima non lo vuoi. Amati in ogni istante in ogni aspetto. La seconda chance aspetta te!

Quali sono i tuoi talloni d’Achille? E come hai superato i tuoi blocchi?

Fammi sapere commentando qui sotto.

Carlotta

PREVIOUS POST
Lavoro e multipotenziale: come realizzare un progetto
NEXT POST
Cambiare mind-set: condividere le tue idee.

1 Comment

  • 5 luglio 2018 AT 22:46
    Vittoria

    Credo che la parte più difficile sia non colpevolizzarsi. Ho avuto dei momenti di stallo, protratti a dire il vero, è la cosa più brutta, anche dopo averli superati, è non ripensarci dopo dandoti della stupida.

    REPLY

Leave a Reply